La carota gialla

E’ una carota gialla, grande e dal sapore forte!
Se conservata bene, può durare fino alla primavera. Il suo fogliame è forte e sano. Eccellente nelle salse e negli stufati.

 

Carota Kintoki

Questa varietà giapponese è molto popolare in Asia!
Come quella scura, cruda non è niente di speciale, ma cotta ha un intenso sapore di carota!
Di questa varietà si dice che abbia il più alto tenore di carotene.

 

Zanahoria morada

Si tratta di una carota color viola scuro, l’interno va dal bianco-giallo al giallo-arancio.
Cruda non è niente di speciale. Solo la cottura ne esalta il sapore!! Cotta nelle zuppe o con altri altrimenti, li tinge di blu/viola-grigio.

Cuore di bue

Non si tratta della famosa varietà di pomodoro, ma di un’antichissima varietà di carota.
E’ una carota precoce, corta e a forma di trottola, di colore arancio chiaro, e il suo sapore è dolce e molto aromatico. E’ molto facile da raccogliere poiché è corta.
Come il tenore di zucchero, anche quello di materia secca è alto, il che la rende molto soda.

Carota Djerba

Questa carota è una vera rarità! Le radici sono multicolore.
E’ una varietà molto antica proveniente dalla Turchia (carota antica), e precisamente dall’isola di Djerba.
A mio avviso è quella che più si avvicina al sapore della carota selvatica, solo che è più delicata.

 

Carota di Doubs

Anche questa varietà viene coltivata sin da prima del 1885. Si tratta di una carota gialla ad alta conservabilità, che ha radici eliche.
Possiede un pronunciato gusto di carota.

Carota Colorada

Io la descriverei come una delle carote più speciali!
Assume infatti una vasta gamma di colori e di combinazioni di colori: dal giallo all’arancio chiaro, dal rosso al viola intenso.